Un investitore di XRP della Florida fa causa a Ripple

Bitcoin

Un investitore di XRP della Florida fa causa a Ripple

Un investitore di XRP della Florida fa causa a Ripple e al CEO Brad Garlinghouse

Ripple sta ora affrontando un’altra nuova causa presentata da un investitore XRP con sede in Florida. Secondo un deposito del 25 gennaio, l’investitore in questione, Tyler Toomey ha accusato Ripple Labs e il CEO Brad Garlinghouse che la società ha violato le leggi sui titoli negli Stati Uniti.

Le accuse mosse contro Ripple e il suo amministratore delegato affermano che la società ha venduto milioni di dollari di token XRP senza registrarli presso i regolatori federali o l’Ufficio di regolamentazione finanziaria della Florida.

Ha inoltre affermato che Ripple ha utilizzato i fondi raccolti dalle Bitcoin Freedom vendite XRP per finanziare le operazioni della società, così come „arricchire i dirigenti di Ripple, per la bellezza di 600 milioni di dollari“.

Secondo il Florida Securities and Investor Protection Act, la vendita o l’offerta di vendita di titoli non registrati in questo stato è illegale. Le accuse nella causa civile hanno dichiarato:

Questa è una causa collettiva riguardante la vendita da parte degli imputati dei gettoni di criptovaluta XRP ai residenti della Florida in violazione delle leggi sui titoli della Florida.

Florida senza registrarli né con le autorità federali

Gli imputati hanno venduto milioni di dollari (o più) di token XRP, che sono titoli secondo la legge della Florida, agli investitori della Florida senza registrarli né con le autorità federali né con quelle della Florida.

A partire da novembre 2020, Toomey ha affermato di aver accumulato 135 XRP valutati a 100 dollari all’epoca e di averli venduti nel dicembre 2020, in due transazioni. Tuttavia, il residente di Jacksonville ha detto di aver subito una perdita di 48,56 dollari, o circa il 50% del suo investimento iniziale.

Toomey ha anche menzionato il recente caso Ripple SEC nella causa. Il 22 dicembre, la US Securities and Exchange Commission ha presentato la causa da 1,35 miliardi di dollari contro la società.

In seguito alle accuse della SEC, ad oggi Ripple sostiene che XRP non è un titolo. Una conferenza preliminare tra la società, i suoi dirigenti e la SEC è fissata per il 22 febbraio.

Back To Top